MarinaAlessi

Stagione 2019-2020

Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi in collaborazione con Teatro Out Off

Nuovi Incroci 2a Edizione

Data (e)
dal 25/09/2019 al 29/09/2019
Ora inizio spettacolo
20:00
Biglietti: €10,00
costo prevendita e prenotazione 1,50/1,00€ (salvo diverse indicazioni per specifici spettacoli)

Riduzioni: 5.00€

Rassegna di spettacoli dedicati ad autori stranieri contemporanei.
Coordinamento del progetto didattico Sofia Pelczer.
Tutor dei progetti Claudio Autelli, Sofia Pelczer, Sabrina Sinatti
Coordinatore Corso Regia – indirizzo Teatro – Tatiana Olear
un progetto in collaborazione con PAV – Fabulamundi Playwriting Europe Beyond Borders

La seconda edizione della rassegna Nuovi Incroci realizzata con la CS di teatro Paolo Grassi si avvale anche della collaborazione con PAV, progetto Fabulamundi, vincitore del bando Europa Creativa che promuove la nuova drammaturgia europea. I tre testi dei quali le traduzioni sono state curate da Fabulamundi sono messi in scena dagli allievi registi della CS di Teatro Paolo Grassi e allestiti per la prima volta in Italia.

 

25 settembre

Contro il progresso

Prima Nazionale

di Esteve Soler
regia di Emanuele Giorgetti
con Letizia Bravi, Marco Cacciola, Riccardo Vicardi
tutor di regia Claudio Autelli

Contro il Progresso è uno studio volto a mettere in luce gli aspetti negativi del progresso, quali l’assuefazione delle masse, l’azzeramento del pensiero individuale e l’incremento di paure collettive. Tutto ruota attorno alla spersonalizzazione dell’uomo contemporaneo e alla sua sempre crescente mancanza di empatia autentica. Se nella società del progresso l’uomo è svuotato dall’empatia, cosa gli rimane dell’essere davvero umano?
Emanuele Giorgetti

 

27 settembre

Milkyway

Prima Nazionale

di David Košťák
Traduzione Fabulamundi a cura di Eleonora Bentivogli
Regia di Giacomo Nappini
Con Monica Bonomi e Edoardo Barbone
Tutor Sofia Pelczer

L’autore compie un volo verticale tra fiaba, poesia ed elementi tragici che hanno permesso al mio immaginario di esplorare il linguaggio metaforico in questa drammaturgia del tempo frammentata con diversi piani di realtà. Il tempo è il grande protagonista di Milkyway, la dimensione che sfugge dalle dita. Ciò che ci illumina non è sopra di noi ma dentro le nostre vite, le persone che amiamo sono Stelle Cadenti che lasciano a noi un’eredità incandescente: la loro testimonianza.
Giacomo Nappini

29 settembre

Non rimpiango nulla

Prima Nazionale

di Csaba Székely
regia e scene Andrea Piazza
interpreti Giovanni Battaglia, Michele Bottini, Maria Caggianelli Villani
tutor Sabrina Sinatti traduzione Sofia Pelczer

È un ingranaggio perfetto che costringe a guardare in faccia la realtà delle relazioni e dei meccanismi politici. Duro, struggente e commovente, parla di passato e di violenza riuscendo nel contempo a suscitare un sorriso con leggerezza. Tre personaggi sempre in scena, Liza, Dominic e Alex, simboli di presente, passato e futuro, di chi vive, fugge e insegue il tempo. La vicenda si libera del peso della cronaca per svelarsi in una acuta riflessione sull’uomo e sulla democrazia di ogni tempo e di ogni luogo.
Andrea Piazza