Stagione 2018-2019 - Danae Festival XX ed

Teatro delle Moire

Laterale

Data (e)
4/11/2018
Ora inizio spettacolo
16:30

Laterale è una nuova sezione che Danae Festival inaugura in occasione del suo ventennale e che raccoglie progetti che stanno a fianco, che stanno sotto, che stanno prima, che sono invisibili rispetto alla forma compiuta di uno spettacolo, che sono altro. Sono pensieri, punti di vista, riflessioni, indagini sulle modalità di creazione. Quest’anno fanno parte di Laterale: Massimiliano Civica, Michele Di Stefano, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini

MASSIMILIANO CIVICA
L’EMOZIONE DEL PUDORE
Tre straordinari frammenti video di tre grandi artisti, Orson Welles, Nina Simone e Ettore Petrolini, sono lo spunto per ragionare attorno all’arte dell’attore. Una conferenza spettacolo in cui il pluripremiato regista Massimiliano Civica tenta di mostrare come i grandi attori ci commuovono attraverso il pudore dei loro sentimenti, resistendo al torrente delle emozioni che li agitano piuttosto che dandogli sfrenato sfogo. In bilico tra performance e teatro Massimiliano Civica espone la sua tesi in modo divertente e divertito, ma anche con passione e precisione, entrando e uscendo dal racconto che intende condurre, con incursioni nella Storia del Teatro del Novecento e altre piccole sorprese.

di e con Massimiliano Civica
Massimiliano Civica dopo una Laurea in Storia del Teatro alla Facoltà di Lettera dell’Università La Sapienza, svolge un percorso formativo composito che passa dal teatro di ricerca, alla scuola della tradizione italiana (si diploma in Regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico) per poi compiere un apprendistato artigianale presso il Teatro della Tosse di Genova. I suoi spettacoli sono ospitati nei più importanti teatri e festival italiani e vincono numerosi premi. Nel 2007, diventa Direttore Artistico del Teatro della Tosse di Genova. Dal 2012 avvia una collaborazione con il drammaturgo Armando Pirozzi e nel 2018 vince il Premio UBU per la miglior regia per Un quaderno per l’inverno che nel 2017, Dal 2013 tiene il corso di “Alta Specializzazione in recitazione” presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’amico di Roma. Nel 2018 gli viene assegnato, per l’insieme della sua attività teatrale, il Premio alla regia.

MICHELE DI STEFANO
REMAIN IN LIGHT
Incontro con il pubblico per salutare i 20 anni di DANAE

di e con Michele Di Stefano

Michele Di Stefano coreografo e performer, dopo gli studi, ha attraversato la scena musicale punk-new wave degli anni ’80 per approdare ad un progetto autodidatta di ricerca corporea fondando il gruppo MK, ospitato nei più importanti festival della nuova scena. Alla circuitazione degli spettacoli si affianca una intensa attività di conferenze, laboratori e proposte sperimentali, tra le quali la Piattaforma della Danza Balinese al Festival di Santarcangelo (2014 e 2015), i progetti per la Biennale Danza 2013-14-15 e la cura dei cicli di performance Angelo Mai Italia Tropici a Roma Nel 2014 riceve l’assegnazione del Leone d’Argento alla Biennale Danza, diretta da Virgilio Sieni. Nel 2018 Michele Di Stefano è invitato a curare la sezione in esterni (Outdoor) del Festival Bolzano Danza e a partecipare all’Artists Summit organizzato al PACT Zollverein di Essen.  

 

DARIA DEFLORIAN E ANTONIO TAGLIARINI

QUADERNI come una scena è diventata quello che è

Tra racconto e piccole visioni, svelando qualche segreto senza nessuna volontà di compiutezza, apriamo davanti al pubblico i nostri quaderni di lavoro. Attraverso i materiali originali di alcune scene e la loro evoluzione/trasformazione risaliamo fino alla punta dell’iberberg che è lo spettacolo, condividendo il nostro modo di procedere e mostrando – tra autobiografia e passioni letterarie, tra divagazioni e ossessioni che tornano –  quel fil rouge che c’è in noi tra il dire e lo scrivere.

di e con Daria Deflorian e Antonio Tagliarini

 

Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Il primo lavoro nato dalla loro collaborazione è del 2008, Rewind, omaggio a Cafè Müllerdi Pina Bausch. Il loro sodalizio li porterà alla creazione di spettacoli dalla drammaturgia originale. Nel 2012 Daria Deflorian vince il Premio Ubu come miglior attrice protagonista con lo spettacolo Reality. Lo spettacolo Ce ne andiamoper non darvi altre preoccupazioni con la collaborazione di Monica Piseddu e Valentino Villa vince il Premio Ubu 2014 come miglior novità italiana e nel 2016 il Premio della Critica come miglior spettacolo straniero in Quebec, Canada. Attualmente stanno lavorando al debutto del loro nuovo lavoro Quasi niente, liberamente ispirato al film Deserto rosso di Michelangelo Antonioni.