Stagione 2019-2020

Aia Taumastica in collaborazione con Teatro Out Off

Io voglio

Data (e)
dal 14/04/2020 al 19/04/2020
Ora inizio spettacolo
martedì, mercoledì e venerdì ore 20.45,
giovedì e sabato ore 19.30, domenica ore 16.00
Biglietti: €0,00
costo prevendita e prenotazione 1,50/1,00€ (salvo diverse indicazioni per specifici spettacoli)

Riduzioni:
Convenzioni

Aia Taumastica in collaborazione con Teatro Out Off

Prima nazionale

IO VOGLIO

testo e regia Massimiliano Cividati

con Alex Cendron e cast in via di definizione

Produzione Aia Taumastica con il sostegno di Torre dell’Acquedotto_Residenza Teatrale

 

Un umile viaggio nel mare del DESIDERIO, senza apparente bussola, perché il cielo, un tempo pieno tuttalpiù di stelle, lì a spaventarci o guidarci, è oggi sovraccarico di luci e richiami tanto da non sapere più in che direzione andare. Ma, d’altra parte, si può forse desiderare senza costeggiare il rischio dello smarrimento, della perdita, del non ritrovarsi più? Un ironico, fisico e toccante ritratto di quel motore che tutti ben conosciamo.

Chi erano i DESIDERANTES?

Soldati, null’altro che soldati,  sopravvissuti alla battaglia, che sotto il cielo stellato attendono i compagni ancora al fronte. Così li battezza Cesare nel De bello gallico, così, da questa suggestione partiamo noi per parlare del DESIDERIO.

Il DESIDERIO in quanto motore primario del cambiamento, in quanto moto necessario per uscire dalla propria zona di comfort, il desiderio come combustibile necessario dell’economia che ha, anestetizzato e circoscritto l’incubo della sopravvivenza, bisogno di sogni reali e fittizi da inseguire.

Mio nonno a 62 anni acquisto’ una macchina, nuova, sobria e solida. Io avevo 10 anni e gli chiesi quale sarebbe stata la successiva … lui mi disse: “Questa! Questa è l’ultima macchina che comprerò. La farò durare … cosa vuoi che se ne faccia un VECCHIO di una macchina nuova?”

Era il 1983. E come mio nonno erano in molti a pensarla.

Oggi le cose sarebbero ben diverse: mio nonno, prossimo alla pensione,  apparterrebbe a quella fascia della popolazione che potrebbe disporre di un piccolo gruzzoletto per realizzare “sogni” … è a uomini come lui, canuti, ma ancora prestanti, circondati da donne sempre più giovani … che le sirene della pubblicità cercherebbero di vendere una costosa prestigiosa vettura.

Come si declina il desiderio, nelle sue varie accezioni, con l’età anagrafica? La nostra biologia addomestica o diluisce la sua spinta? Quanto e come il mondo intorno a noi, d’altra parte, lo gonfia e quali sono gli steroidi che utilizza?

IO DESIDERO …… IO VOGLIO.

Un umile viaggio nel mare del desiderio, senza apparente bussola, perché il cielo è, anche per noi, come per i desiderantes, pieno di stelle … e perché non si può desiderare senza costeggiare il rischio dello smarrimento, della perdita, del non ritrovarsi più.