Stagione 2018-2019 - Danae Festival XX ed

Habillé d'eau

Euforia

Data (e)
29/10/2018
Ora inizio spettacolo
20:30
Biglietti: €12,00


Riduzioni: 10,00€

 

Priva di riferimenti diretti nella coreografia contemporanea, la scena di Habillé d’eau è un’ipotesi percettiva dove tutto è dato sensoriale, un campo di forze le cui figure solitarie e tese sono in pari misura corpo, tempo, spazio, luce, silenzio, suono, una dimensione immersiva che nella percezione dello spettatore trova accoglimento e forma, diviene evento, linguaggio. Oggetto di indagine è il corpo, superficie interrogante e limite, materia involontaria e insondabile nell’esporsi, origine di senso prima e oltre il dire.

 

Compagnia fondata da Silvia Rampelli nel 2002, focalizza la riflessione sulla natura dell’atto, sulla scena come dispositivo percettivo, sul dato umano. Al progetto aderiscono stabilmente Alessandra Cristiani, Gianni Staropoli e dal 2008 Eleonora Chiocchini. Prodotta – tra l’altro – dalla Biennale di Venezia e dal Centro per la Sperimentazione e la Ricerca Teatrale di Pontedera è invitata nei maggiori festival italiani e in Francia, Bosnia, Stati Uniti, Polonia. Numerosi sono i riconoscimenti e i testi critici pubblicati.

Ideazione e regia Silvia Rampelli

Danza Alessandra Cristiani, Eleonora Chiocchini, Valerio Sirna

Luce Gianni Staropoli

Composizione musicale originale Tiago Felicetti

Voce Charlie Pitts, Julia Bozzo Magrini

Quadrifonia e ottimizzazione del suono Daniel Bacalov

Produzione Habillé d’eau

Coproduzione Armunia/ Festival Inequilibrio – Castiglioncello, Fabbrica Europa 2017

Sostegno Short Theatre, Angelo Mai, Studio Movimento