Stagione 2018-2019 - Danae Festival XX ed

Teatro delle Moire

Celeste

Data (e)
dal 23/10/2018 al 24/10/2018
Ora inizio spettacolo
20:30

di Raffaella Giordano

CELESTE appunti per natura 

Vista l’eccezionalità di questa edizione con la quale Danae compie vent’anni, abbiamo voluto innanzitutto avere con noi alcuni maestri che non solo hanno attraversato straordinarie esperienze artistiche a partire dagli anni ’80, ma che si sono anche dedicati a importanti progetti di trasmissione del proprio sapere, formando diverse generazioni di artisti. Volevamo inoltre dare un segno inequivocabile della nostra convinzione che sia importante tenere assieme e avvicinare esperienze distanti tra loro nel tempo, perché per immaginare il futuro bisogna conoscere ciò che ci ha preceduto.

In questo assolo, Raffaella Giordano declina frammenti del mondo naturale tratteggiando un percorso tramite un personale alfabeto corporeo. La suggestione è fornita da L’estate della collina di J. A. Baker, opera eclettica in cui lo scrittore inglese racconta e descrive la natura, soffermando lo sguardo dalla più piccola manifestazione, fino alla vertiginosa vastità che la comprende.

 

Raffaella Giordano si forma e lavora come interprete dal 1980 al 1984 con la coreografa Carolyn Carlson a Venezia. Negli anni successivi attraversa importanti esperienze in seno al Tanztheater di Wuppertal in Germania e nella compagnia l’Equisse Obadia/Bouvier in Francia. Nel 1985 è cofondatrice del collettivo storico Sosta Palmizi e dal 1986 segue un personale percorso di ricerca dando vita a numerose opere corali e solistiche, fra le più significative FiordalisiEt anima meaQuoreSenza titolo, Tu non mi perderai maiCuocere il mondo e L’incontro in collaborazione con Maria Munoz, Cie Mal Pelo.

Collabora a progetti teatrali, operistici e cinematografici con numerosi registi e autori della scena contemporanea, tra i quali Alessandro Baricco, Mario Martone, Federico Tiezzi e Cesare Ronconi. Nel 2014 interpreta Adelaide Antici Leopardi, madre di Giacomo Leopardi, in Il giovane favoloso di Mario Martone e, nel 2017, è la protagonista del film di Leonardo Di Costanzo L’intrusa, presentato all’ultima edizione del Festival di Cannes, che le fa vincere nel 2018 Il Premio Nuovo Imaie come miglior attrice rivelazione. Cura le coreografie di Capri-Revolution di Mario Martone, presentato in concorso alla 75ª Mostra del Cinema di Venezia.

 

incipit e musiche per pianoforte Arturo Annecchino

incontri straordinari, complicità e pensieri Danio Manfredini e Joelle Bouvier

editing e composizioni astratte Lorenzo Brusci

luci Luigi Biondi

costume realizzato da Giovanna Buzzi, dipinto da Gianmaria Sposito

esecuzione tecnica Piermarco Lunghi, Alberto Malusardi

foto Andrea Macchia

un ringraziamento a Filippo Barraco, Sandra Zabeo, Romana Walther

primo studio aperto Complesso Santa Croce Prospettiva Nevskij, Bisceglie (BT)

prima nazionale Autunno Danza Cagliari 2017

produzione Associazione Sosta Palmizi

con il sostegno di MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali /Direzione generale per lo spettacolo dal vivo; Regione Toscana/Sistema Regionale dello Spettacolo