Stagione 2019-2020

Teatro Out Off in collaborazione con Farneto Teatro

Al di là dei muri

Data (e)
dal 14/11/2019 al 8/12/2019
Ora inizio spettacolo
martedì, mercoledì e venerdì ore 20.45,
giovedì e sabato ore 19.30, domenica ore 16.00
Biglietti: €18,00
costo prevendita e prenotazione 1,50/1,00€ (salvo diverse indicazioni per specifici spettacoli)

Riduzioni:
Convenzioni

A 30 anni dalla caduta del muro di Berlino

A trent’anni dalla caduta del muro di Berlino, il Teatro Out Off, in collaborazione con Farneto Teatro, dedica all’evento destinato a cambiare gli equilibri internazionali, “Al di là dei muri”, una rassegna che vede sul palco di via Mac Mahon tre messe in scena firmate da Maurizio Schmidt.

dal 14 al 24 novembre

MEMORANDUM

di Václav Havel

traduzione di Gian Lorenzo Pacini

con Elisabetta Vergani e cast in via di definizione

regia Maurizio Schmidt

spettacolo  inserito nell’abbonamento Invito a Teatro

È una commedia divertente e surreale, una vera e propria orgia verbale. La parola di Havel descrive le strutture dell’angoscia e vi gioca con una personalissima geometria. Crea una equazione matematica che evidenzia la banalizzazione del linguaggio per mostrare il totalitarismo ed i suoi effetti sui rapporti umani, la divinizzazione del progresso, la disumanizzazione, la disgregazione delle speranze, la paura e il senso di colpa. È già diffuso il sentimento della futura “rivoluzione di velluto” che seguì di pochi mesi la caduta del Muro di Berlino.

 

dal 26 novembre al 1° dicembre e dal 5 al 8 dicembre

VERSO CASSANDRA

da Omero a Christa Wolf

drammaturgia e regia Maurizio Schmidt

con Elisabetta Vergani

percussioni e canto dal vivo Danila Massimi

spettacolo  inserito nell’abbonamento Invito a Teatro

A trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino il mito di Cassandra è capace di evocare ancora i fantasmi della censura e dell’oppressione. È una telefonata all’antichità, la connessione tra due donne oltre il tempo.

La drammaturgia nasce dalle suggestioni derivanti dall’Iliade, da una parte, e dal romanzo di Christa Wolf dall’altra. La messa in scena è l’incontro tra il lavoro di una attrice nel pieno della sua maturità espressiva e di una percussionista etnica di grande talento.

 

3 e 4 dicembre

L’Orazio

di Heiner Muller

regia di Maurizio Schmidt

cast in via di definizione

E’ un apologo, ambientato in un’antica Roma del pensiero, narrato da un’entità morale indeterminata. È un dramma teso a riconoscere che la verità è sempre impura, ma da dirsi con parole pure, è spericolata parabola contro l’adulterazione del linguaggio, una riflessione drammatica sulla ragnatela di nessi che esistono tra realtà e linguaggio. È il racconto delle difficoltà che incontra una comunità nel tentativo di raccontare imparzialmente i sanguinosi eventi della guerra.