,

L’AMORE SALVERA’ IL MONDO?

Incontri a margine dello spettacolo “Il sogno di un uomo ridicolo” di Dostoevskij – regia Lorenzo Loris

9 maggio, dopo lo spettacolo

Incontro con Felice Accame, saggista e docente di teoria della comunicazione presso il Centro tecnico della FIGC di Coverciano.

18 maggio, dopo lo spettacolo

Incontro con Don Guido Matarrese, Vicario dal 2018 della Parrocchia dell’Istituto  S. Gaetano opera Don Guanella.

23 maggio, dalle 18.00 – Bistrot del Teatro OUTOFF

Aperitivo/conferenza prima dello spettacolo con Fausto Malcovati traduttore, critico teatrale e docente di Lingua e Letteratura Russa all’Università di Milano

29 maggio, dopo lo spettacolo incontro con Don Paolo Alliata, Vicario della Comunità Pastorale per la Parrocchia di Santa Maria incoronata dal 2016 e Fausto Malcovati, sul tema: L’amore salverà il mondo?

, ,

COMPILA IL QUESTIONARIO E VINCI UN BIGLIETTO OMAGGIO PER IL PROSSIMO SPETTACOLO!

Il vostro parere è da sempre molto prezioso per noi, che cerchiamo continuamente nuove soluzioni per offrirvi un servizio di qualità e in linea con le vostre esigenze. 

Per questo motivo abbiamo deciso di premiare chi ci aiuta ad evolverci nel nostro lavoro.  Tra coloro che compileranno i questionari  estraiamo ogni mese 10 fortunati che hanno diritto ad un omaggio per lo spettacolo in programmazione.

Per i mesi di marzo/aprile vincono  1 biglietto omaggio e uno a 5 € per l’accompagnatore per lo spettacolo “EDIPUS” di Giovanni Testori, regia e interpretazione di Roberto Trifirò

Pio Giuliani Giuseppe

Emili Miriam

Comotti Jennifer

Carozzi Diego

Gaglio Teresa

Carzariga Silvia

Cagnazzo Giulio

Campani Ilaria

Mamotti Daniela

Coronato Tonia

La prossima estrazione sarà il 30 aprile per lo spettacolo SOGNO DI UN UOMO RIDICOLO di Fedor Dostoevskij regia Lorenzo Loris.

Trovate il nostro questionario online a questo link https://www.teatrooutoff.it/community/questionario/, oppure in forma cartacea nel foyer del nostro teatro.

Cosa aspettate? Lasciateci le vostre opinioni e tentate la fortuna! 

 

,

Convenzione con Librieletture.com: sconti per gli abbonati Out Off!

TratroOutOff 43astagione 2018-2019

 

Il Teatro Out Off e Librieletture.com insieme per promuovere la letteratura e il teatro!

Per i clienti dell’Out Off numerose opportunità di agevolazioni, sconti e promozioni per tutti gli acquisti di libri di carta (nuovi o da collezione), libri digitali, eBook e audiolibri nel sito Librieletture.com e presso i loro punti vendita (vedi elenco nel sito librieletture.com):

  • SCONTO fino al 15% (su tutti i libri nuovi di carta, il massimo consentito dalle normative vigenti)
  • SCONTO fino al 25% per promozioni temporanee
  • SCONTO fino al 50% sui libri da collezione e vintage
  • SCONTO variabile su eBook e audioBook

Per usufruire  della convenzione presso la libreria, basta segnalare, al momento dell’iscrizione/acquisto online sul sito www.librieletture.com, di essere cliente del Teatro Out Off, selezionando nel form “Convenzioni” il gruppo di appartenenza chiamato “Teatro”. Da quel momento in avanti tutte le volte che farà il log-in sarà sempre attribuito il massimo di sconto previsto dalla convenzione e visualizzerà il catalogo con i prezzi a lui riservati.

Ma i vantaggi non finiscono qui! Per lo staff e i clienti di Librieletture.com ci saranno agevolazioni per l’acquisto di biglietti per gli spettacoli del Teatro Out Off. Per ottenere la riduzione sarà necessario mostrare la tessera associativa  presso la cassa del Teatro prima dell’acquisto del biglietto.Con questi pochi semplici passi otterrete il biglietto a 10 € invece di 18 € tutti i giorni per tutta la stagione ad esclusione dei progetti speciali e degli spettacoli fuori cartellone nella stagione 2018/2019.

 

 

 

 

Su memoMI il video di Giovanni Zaninotto per i 40 anni dell’Out Off

Al centro Mino Bertoldo in Monsanto

E’ online sul sito di  memoMI  il video di Giovanni Zaninotto sui 40 anni dell’Out Off con un’intervista al fondatore Mino Bertoldo.

Un tuffo nel passato glorioso dell’Out Off e nei turbolenti anni ’70, un documento che racconta una stagione importante della cultura milanese e che ci permette di comprendere meglio quello che oggi è il teatro di via Mac Mahon  e l’ impegno che dura tutt’ora nel teatro e nell’arte.